Roma gode con il Franken Fest, Milano ha l'IBF: la primavera, i festival e i sensi

Limonaia

Finalmente è arrivata la primavera, niente rondini ancora, ma un tripudio di festival. 

Torpori, grigiori e pigrizie varie via, spazio a temperature rialzate, sensi destati, fermenti risvegliati, pori dilatati, gole spalancate, pinte riempite, ma - è il caso di dirlo - partendo dal basso, per poi risalire verso su (e riscendere, perchè no?)...nella nostra Italia bella e godereccia. 

Il basso geografico, in questo caso per me è il top. Roma, con il Franken Bier Fest che inizia venerdì, si conferma infatti, uno dei miei appuntamenti preferiti. 

Locandina Franken Bier Festival

Franken bierAncora una volta mi trovo a decantare la bellezza solare e bucolica della Limonaia di Villa Torlonia luogo ideale in questa stagione, in cui immergersi con tutti quei birrifici che ogni anno, più volte nel corso dei mesi, Manuele Colonna va personalmente a testare a Bamberga e dintorni, per poi riportarli proprio a Roma, nei suoi locali, e nell’evento, l'unico e il solo, dedicato alla Franconia nel bicchiere. 

Ai pochi che ancora non lo sapessero, la regione tedesca, situata a nord della Baviera, rappresenta un luogo unico al mondo, in cui la tradizione brassicola perdura da centinaia di anni, con peculiarità del tutto locali.

Posso confermare personalmente, dopo diversi viaggi in zona, un paio dei quali proprio con Manuele, che la maggior parte dei birrifici sono portati avanti a livello famigliare, seguendo tradizioni e tempi (anche di spillatura) locali e unici al mondo.

Ecco quindi che a disposizione di curiosi e appassionati (loro sono moltissimi: una volta inguaiatisi con quelle birre, difficilmente, dopo, con una bassa fermentazione sarà più lo stesso...), ci sarà la miglior produzione recente della miglior regione brassicola tedesca. E se non è questo il momento per provarla, bisogna poi mettersi l'anima in pace, fino al prossimo anno.

Quindi, tra i profumi di crosta di pane e i sentori affumicati dei malti, a Roma è un appuntamento molto atteso e assolutamente immancabile.

Risalendo verso nord, è Milano l'altra protagonista del fine settimana birrario.

Per tre giornate lo Spazio antologico di via Mecenate ospita infatti l'Italia Beer Festival storica manifestazione del settore, tra le prime - se non la prima - in Italia, ora alla sua 12° edizione.

l’IBF rappresenta senza dubbio un evento di riferimento: in grado di offrire un’ampia scelta di nomi, come anche accesi dibattiti post svolgimento, del resto costante intrinseca alla passione di chi vive tutto questo.

Protagoniste del Festival, oltre 300 birre di alcuni tra i migliori birrifici italiani, ma non solo: il ricco programma prevede laboratori dedicati a degustazioni e tecniche di produzione (ampio interesse è rivolto a quello sulle birre senza glutine, in collaborazione con il birrificio Etnia di Pavia), ma anche musica, danza, workshop e live painting.

Questa edizione vede infatti un evento nell’evento, l’Hypelife Music Festival, a cura del collettivo milanese Hypelife, dedicato musica e cultura hip hop, reggae e dancehall, con concerti, esibizioni e workshop ad animare un festival già ricco.

Per quanto mi riguarda in qualsiasi luogo mi fossi trovata avrei optato per il Franken, sono tra quelli inguaiatisi tempo fa...ma stavolta sarò per lavoro a Parma, a fare la spola tra Vinitaly e Cibus.

Beh, per fortuna in città ho Le Vecchie Maniere a consolarmi, in attesa di tornare tra le botticelle del Ma Che, dove trovare sempre il mio angolo di Franconia.

Buon fine settimana a tutti, sensi e fermenti, godetene!

Wine App

SCARICA WINE APP E CERCA LAVINIUM!