Lavinium logo
Vinoclic
Esalazioni etilicheFollow laVINIum on FacebookFollow laVINIum on TwitterIscrizione Newsletter di LaviniumFeed RSSChi siamoMappa del sitoCerca nel sitoScriviciIn rete dall'anno 2000

Disciplinari e termini Le Doc e le Docg suddivise per regione e sempre aggiornate

Il vino nel bicchiere Notizie e attualità Mangio ergo sum La vite fuori e dentro Le occasioni speciali Andiamo a vedere Fuori dal coro

Garantito IGP Carlo MacchiRoberto GiulianiLuciano Pignataro Stefano TesiKyle PhillipsLorenzo Colombo


lavinium Doc Basilicata



Le Doc della Basilicata: Grottino di Roccanova


Le Doc della Basilicata: Grottino di Roccanova

Grottino di Roccanova D.O.C. (Ultima modifica: D.M. 24/7/2009 - G.U. n.184 del 10/8/2009)

zona di produzione
● in provincia di Potenza: comprende gli interi territori amministrativi dei comuni di Castronuovo di S. Andrea, Roccanova e Sant'Arcangelo;

base ampelografica
● bianco: malvasia bianca di Basilicata;
● rosato, rosso (anche riserva): 60-85% sangiovese, 5-30% cabernet sauvignon, 5-30% malvasia nera di Basilicata, 5-30% montepulciano, possono concorrere altri vitigni a bacca nera, non aromatici, idonei alla coltivazione nella regione Basilicata, max. 10%;

norme per la viticoltura
per i nuovi impianti e reimpianti la densità dei ceppi per ettaro non può essere inferiore a 3.300 in coltura specializzata, sia per i vitigni a bacca bianca che per i vitigni a bacca nera;
la resa massima di uva in coltura specializzata e il titolo alcolometrico volumico naturale minimo devono essere di 8 t/Ha e 11% vol. per la tipologia "Bianco", 11,5% per il "Rosato", 12% vol. per il "Rosso" e 13% per il "Rosso Riserva";

norme per la vinificazione
è consentito l'arricchimento dei mosti e dei vini nei limiti stabiliti dalle norme comunitarie, nazionali e regionali;

norme per l'etichettatura
per tutti i vini l'indicazione in etichetta dell'annata di produzione delle uve è obbligatoria

linea fine
© 2000-2014  laVINIum.com - Tutti i diritti riservati
E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito.
Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione
della direzione editoriale.
lavinium@lavinium.com

Valid HTML 4.01 Transitional          Valid HTML 4.01 Transitional