Lavinium logo
Vinoclic
Esalazioni etilicheFollow laVINIum on FacebookFollow laVINIum on TwitterIscrizione Newsletter di LaviniumFeed RSSChi siamoMappa del sitoCerca nel sitoScriviciIn rete dall'anno 2000

Disciplinari e termini Le Doc e le Docg suddivise per regione e sempre aggiornate

Il vino nel bicchiere Notizie e attualità Mangio ergo sum La vite fuori e dentro Le occasioni speciali Andiamo a vedere Fuori dal coro

Garantito IGP Carlo MacchiRoberto GiulianiLuciano Pignataro Stefano TesiKyle PhillipsLorenzo Colombo


lavinium Doc Sardegna



Le Doc della Sardegna: Nuragus di Cagliari


Le Doc della Sardegna: Nuragus di Cagliari

Nuragus di Cagliari D.O.C. (D.M. 4/11/2011 - G.U. n.270 del 19/11/2011)

zona di produzione
● in provincia di Cagliari: comprende l'intero territorio amministrativo dei Comuni di Armungia, Assemini, Ballao, Barrali, Burcei, Cagliari, Capoterra, Castiadas, Decimomannu, Decimoputzu, Dolianova, Domus De Maria, Donorì, Elmas, Escolca, Gergei, Gesico, Goni, Guamaggiore, Guasila, Isili, Mandas, Maracalagonis, Monastir, Monserrato, Muravera, Nuraminis, Orroli, Ortacesus, Nuragus, Nurallao, Nurri, Pimentel, Pula, Quartu Sant'Elena, Quartucciu, Samatzai, San Basilio, San Nicolò Gerrei, San Sperate, San Vito, Sant'Andrea Frius, Sarroch, Selargius, Selegas, Senorbì, Serdiana, Serri, Sestu, Settimo San Pietro, Siliqua, Silius, Sinnai, Siurgus Donigala, Soleminis, Suelli, Teulada, Ussana, Uta, Vallermosa, Villa San Pietro, Villaputzu, Villasalto, Villasimius, Villasor e Villaspeciosa;
● in provincia di Carbonia Iglesias: comprende l'intero territorio amministrativo dei Comuni di Buggerru, Calasetta, Carbonia, Carloforte, Domusnovas, Fluminimaggiore, Giba, Gonnesa, Iglesias, Masainas, Musei, Narcao, Nuxis, Perdaxius, Piscinas, Portoscuso, San Giovanni Suergiu, Santadi, Sant'Anna Arresi, Sant'Antioco, Tratalias, Villamassargia e Villaperuccio;
● in provincia di Medio Campidano: comprende l'intero territorio amministrativo dei Comuni di Arbus, Barumini, Collinas, Furtei, Genuri, Gesturi, Gonnosfanadiga, Guspini, Las Plassas, Lunamatrona, Pabillonis, Pauli Arbarei, Samassi, San Gavino Monreale, Sanluri, Sardara, Segariu, Serramanna, Serrenti, Setzu, Siddi, Tuili, Turri, Ussaramanna, Villacidro, Villamar, Villanovaforru e Villanovafranca;
● in provincia di Oristano: comprende l'intero territorio amministrativo dei Comuni di Abbasanta, Aidomaggiore, Albagiara, Ales, Allai, Arborea, Ardauli, Assolo, Asuni, Baradili, Baratili San Pietro, Baressa, Bauladu, Bidonì, Bonarcado, Boroneddu, Busachi, Cabras, Fordongianus, Ghilarza, Gonnoscodina, Gonnosnò, Gonnostramatza, Marrubiu, Masullas, Milis, Mogorella, Mogoro, Morgongiori, Narbolia, Neoneli, Norbello, Nughedu Santa Vittoria, Nurachi, Nureci, Ollastra Simaxis, Oristano, Palmas Arborea, Pau, Paulilatino, Pompu, Riola Sardo, Ruinas, Samugheo, San Nicolò d'Arcidano, Santa Giusta, Sant'Antonio Ruinas (fraz. di Villa Sant'Antonio), Santu Lussurgiu, San Vero Milis, Sedilo, Seneghe, Senis, Sennariolo, Siamaggiore, Siamanna, Siapiccia, Simala, Simaxis, Sini, Siris, Solarussa, Sorradile, Tadasuni, Terralba, Tramatza, Ulà Tirso, Uras, Usellus, Villanova Truschedu, Villaurbana, Villa Verde, Zeddiani e Zerfaliu;

base ampelografica
(anche frizzante) min. 85% nuragus, possono concorrere altri vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella Regione Sardegna, presenti nei vigneti sino ad un massimo del 15%, iscritti nel Registro nazionale delle varietà di vite per uve da vino;

norme per la viticoltura
la resa massima di uva in coltura specializzata e il titolo alcolometrico volumico naturale minimo devono essere di 10 t/Ha e 13% vol.;

norme per la vinificazione
le operazioni di vinificazione, nonché quelle di invecchiamento obbligatorio e di preparazione del vino "Nuragus di Cagliari", devono essere effettuate all'interno della zona di produzione;
è vietato aumentare la gradazione alcolica complessiva del prodotto mediante concentrazione del mosto o del vino base, o impiego di mosti o di vini che siano stati oggetto di concentrazione;
per la preparazione dei tipi liquorosi è consentita l'aggiunta di alcol di origine viticola al mosto o al vino di base;
è consentito un leggero appassimento delle uve sulla pianta o su stuoie;
il vino "Nuragus di Cagliari" non può essere immesso al consumo prima del 1° luglio successivo all'annata di produzione delle uve;

norme per l'etichettatura
i vini "Nuragus di Cagliari" liquorosi qualora siano sottoposti ad un periodo minimo di invecchiamento di 2 anni di cui almeno uno in botti di rovere o di castagno, possono portare in etichetta la menzione "Riserva". Il periodo di invecchiamento decorre dalla data di alcolizzazione del vino;
sulle bottiglie o altri recipienti contenenti i vini "Nuragus di Cagliari" può figurare l'indicazione dell'annata di produzione delle uve, purché veritiera e documentabile

linea fine
© 2000-2014  laVINIum.com - Tutti i diritti riservati
E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito.
Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione
della direzione editoriale.
lavinium@lavinium.com

Valid HTML 4.01 Transitional          Valid HTML 4.01 Transitional