Albaranzeuli bianco

Albaranzeuli biancoOrigini:

Vitigno a bacca bianca di probabili origini spagnole, del quale purtroppo non si hanno notizie bibliografiche. E' fra le varietà in via di estinzione, in Italia se ne trova ancora qualche vigneto in Sardegna, fra Oristano e Nuoro, quasi sempre insieme ad altre uve. Non viene mai vinificato in purezza.

 

Caratteristiche e esigenze ambientali e colturali: Ha foglia media, orbicolare, quinquelobata, più raramente trilobata; grappolo medio, semi-serrato, conico o cilindrico-conico, a volte anche piramidale e con un'ala; acino medio, sferoidale, con buccia spessa e consistente, con buona copertura di pruina, di colore giallastro con screziature dorate, di sapore semplice. Ha produzione media o abbondante.
Predilige forme di allevamento a media espansione con potatura media o corta. I climi caldi e i terreni aridi e prevalentemente silicei sono il suo habitat preferito.

 

Malattie e avversità: Ha media resistenza alle gelate primaverili e alle malattie crittogamiche, ma è sensibile al marciume in terreni umidi.