Foglia tonda

Origini:

Vitigno a bacca nera riscoperto dopo un secolo nel chiantigiano. Non ci sono informazioni sicure sulle sue origini: il Di Rovasenda (1877) dichiarava di averlo trovato nei vigneti del Castello di Brolio del Barone Ricasoli. Ultimamente sta riscoprendo nuova vita, al punto di essere stato inserito fra le uve autorizzate nella provincia di Siena. Attualmente è stato utilizzato con buoni risultati nella doc Orcia, di supporto al Sangiovese.

 

Caratteristiche e esigenze ambientali e colturali:

Ha foglia media, orbicolare, intera o con lobi appena accennati; grappolo medio o medio-grande, piramidale, con una o due ali, semi-compatto o compatto; acino medio, leggermente obovoide, con buccia ricoperta di abbondante pruina, di media consistenza e dal colore marcatamente blu. Ha produzione abbondante e costante.

Malattie e avversità:

E' molto resistente alla peronospora e alla botrite, mediamente resistente all'oidio.

Produttori di interesse:

Veneto:
 - Albino Armani

Toscana:
 - Donatella Cinelli Colombini

Guida dei vitigni
© laVINIum.com - Tutti i diritti riservati
E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito.
Il collegamento al data base della guida è vietato senza esplicita autorizzazione
della direzione editoriale.
lavinium@lavinium.com