lavinium Dop Basilicata

Basilicata

Ortofrutta e cereali

FAGIOLO DI SARCONI (IGP)

Fagiolo di SarconiArea di produzione - la coltura è praticata nei terreni irrigui dell'Alta Val d'Agri, che occupa una superficie di oltre 200 ettari. Il territorio comprende i comuni di Sarconi, Grumento Nova, Marsico Nuovo, Marsico Vetere, Moliterno, Montemurro, Paterni, S.Martini d'Agri, Spiniso, Tramutola e Viggiano.
Frutto - è un legume ottenuto dalla coltivazione di ecotipi locali di cannellino e borlotto.
Caratteristiche al consumo - sia fresco che in granella, prodotto secco, è particolarmente apprezzato perché cuoce a "prima acqua", cioè rapidamente, grazie alla combinazione di alcuni elementi. Questo tipo di cottura, data la rapidità permette un prodotto cotto a pasta fluida e di gusto piacevole. Viene venduto in apposite confezioni come baccelli verdi, baccelli da sgranare e granella matura.
Metodo di produzione - i terreni idonei alla coltivazione sono situati al di sopra dei 600 metri. Per il cannellino ed il borlotto la semina avviene in aprile-maggio, per i tipi nano, mentre per il tipo rampicante avviene in giugno-luglio. La raccolta manuale varia a secondo del prodotto. Nella coltivazione sono ammesse soltanto pratiche agronomiche atte a conferire al prodotto le peculiari caratteristiche di tipicità.