Lavinium Guida ai vitigni

Bombino nero

Bombino neroOrigini:

Coltivato da molto tempo, questo vitigno ha origini ignote; gli agricoltori lo chiamano spesso Bambino, per la forma particolare del grappolo che ne richiama l'aspetto. E' conosciuto anche come Buonvino, soprannome di facile interpretazione, deriva infatti dalla copiosa produzione e dall'elevata resa in mosto. Viene coltivato prevalentemente in Puglia, nelle zone di Lizzano e Castel del Monte.

Caratteristiche e esigenze ambientali e colturali: Ha foglia media, quinquelobata; grappolo grosso, di forma composta o con due ali, compatto; acino grosso, di forma sferoidale, con buccia pruinosa, spessa e consistente, di colore blu. Si adatta bene a qualsiasi condizione pedo-climatica e non necessita di colture particolari.

Malattie e avversità: ha discreta tolleranza alle malattie crittogamiche come l'oidio e la peronospora. Soffre l'attacco della tignola.