Guida dei vitigni

  Chardonnay

Si tratta di uno dei più grandi vitigni a bacca bianca del mondo. Nato in Borgogna, è ormai diffuso su quasi tutto il globo ed è così popolare che non ha praticamente sinonimi (tranne Morillon in Stiria). Ha un'incredibile varietà di componenti aromatiche, che emergono in modi diversi a seconda dei terreni e dei climi dove viene coltivato. Anche con rese relativamente alte, riesce a produrre vini di buona qualità. Se si superano, però gli 80 ql./ha, c'è una notevole caduta qualitativa, mentre se si riducono fortemente le rese, si ottengono vini di grandissima caratura. Il suo unico punto debole è nel precoce germogliare, con rischio in zone fredde come Chablis e Champagne, di gelate primaverili. La buccia sottile degli acini può favorire il marciume. E' fondamentale il momento della vendemmia che, se avanzata, dà vini con acidità troppo bassa. E' ingrediente essenziale dei migliori spumanti del mondo; ha grandi capacità di invecchiamento. Le talee di Chardonnay sono ricercate in tutto il mondo, con conseguente contrabbando delle stesse ad opera di produttori ambiziosi. Attualmente si producono grandi vini con questo vitigno nei luoghi più disparati del pianeta: Nuova Zelanda, Israele, Australia, California, Cile, Argentina ecc. L'Italia vanta una lunga tradizione, specie nella fascia subalpina, nella coltivazione di questo vitigno che, per molti anni, probabilmente a causa di errori di vivaisti, è stato spesso scambiato con il Pinot Bianco. Oggi, viene prodotto in quasi tutta la nazione con risultati variabili. Si possono trovare ottimi Chardonnay in Piemonte, Friuli, Veneto, Trentino, Valle d'Aosta, Toscana e Sicilia. Unico limite, se così si può dire, quasi tutti i grandi Chardonnay italiani vengono prodotti con passaggio nei legni (barrique), provocando inevitabilmente una certa omogeneità nel risultato finale. Ha foglia di media grandezza, intera, ondulata e liscia; grappolo medio-piccolo, compatto a forma cilindrico-conica, con a volte due ali poco pronunciate; acino piccolo, sferoide, con buccia sottile e pruinosa, di colore verde-giallo. Matura nella seconda quindicina di agosto.

ITALIA

Segue, per regione,  un elenco di tutte le D.O.C. e D.O.C.G. dove è consentito l'utilizzo di questo vitigno e una selezione di produttori che ne fanno uso in almeno uno dei loro vini.

Valle d'Aosta

Vallée d'Aoste - da solo o in uvaggio

Produttori di interesse: Costantino Charrere, Les Crêtes, Renato Anselmet

Piemonte

Langhe - da solo o in uvaggio

Monferrato - in uvaggio

Piemonte - da solo o in uvaggio

Produttori di interesse: Paitin, Luigi Coppo, Pio Cesare, Angelo Gaja, Podere Rocche dei Manzoni, Braida, Armando Parusso, Gastaldi, Poderi Colla, Tenuta Vicara, Icardi, I Paglieri, Poderi Aldoi Conterno, Conterno Fantino, Paolo Saracco, Poderi Bertelli, La Spinetta-Rivetti

Lombardia

Franciacorta - da solo o in uvaggio

Garda Classico o Garda - in purezza

Garda Colli Mantovani - da solo o in uvaggio

Oltrepò Pavese - da solo o in uvaggio

Terre di Franciacorta - da solo o in uvaggio

Valcalepio - in uvaggio

Produttori di interesse: Monzio Compagnoni, Ricci Curbastro, Montelio, Carlozadra, Ca' del Bosco, Bellavista, Cavalleri, Uberti, Monsupello, Villa, Barone Pizzini Piomarta, Il Mosnel

Trentino

Trento - da solo o in uvaggio

Produttori di interesse: Cesconi, Cavit, La Vis, Maso Cantanghel, F.lli Lunelli

Alto Adige

Alto Adige - da solo o in uvaggio

Valdadige - da solo o in uvaggio

Produttori di interesse: Cantina Produttori Colterenzio, Cantina Produttori S.Michele Appiano, Poderi Castel Ringberg, Cantina Produttori Nalles Niclara Magré, Alois Lageder, Cantina Viticoltori di Caldaro, Cantina Produttori Cortaccia, Hirschprunn/Casòn, Hofstatter, Abbazia di Novacella

Veneto

Bagnoli di Sopra o Bagnoli - in uvaggio

Bianco di Custoza - in uvaggio

Breganze - da solo o in uvaggio

Colli Berici - in uvaggio

Colli di Conegliano - in uvaggio

Colli Euganei - in uvaggio

Lessini Durello - in uvaggio

Lison-Pramaggiore - in purezza

Montello e Colli Asolani - in purezza

Piave o Vini del Piave - in purezza

Recioto di Soave - in uvaggio

Soave - in uvaggio

Produttori di interesse: Inama, Coffele, Daniele Zamuner, Giuseppe Quintarelli, Serafini & Vidotto, Roberto Anselmi, Dal Maso

Friuli Venezia Giulia

Carso - in purezza

Colli Orientali del Friuli - da solo o in uvaggio

Collio o Collio Goriziano - da solo o in uvaggio

Friuli Annia - da solo o in uvaggio

Friuli Aquileia - da solo o in uvaggio

Friuli Grave - da solo o in uvaggio

Friuli Isonzo o Isonzo del Friuli - da solo o in uvaggio

Friuli Latisana - da solo o in uvaggio

Produttori di interesse: Venica & Venica, Livon, Vinnaioli Jermann, Edi Kante, Livio Felluga, Ronco del Gnemiz, Mario Schiopetto, Paolo Rodaro, Miani, Girolamo Dorigo, Volpe Pasini, Eugenio Collavini, Borgo del Tiglio, Borgo Conventi, Tenuta Villanova, Vie di Romans, Walter Filiputti, Le Vigne di Zamò, Primosic-Marko Primosig, Marco Felluga, Radikon, Isidoro Polencic, Russiz Superiore

Toscana

Bianco Pisano di San Torpé - in uvaggio

Colli dell'Etruria Centrale - in uvaggio

Colline Lucchesi - in uvaggio

Parrina - in uvaggio

Pomino - in uvaggio

Sant'Antimo - da solo o in uvaggio

Val d'Arbia - in uvaggio

Valdichiana - da solo o in uvaggio

Produttori di interesse: Tenimenti Ruffino, Agricola Querciabella, Castello Romitorio, Fattoria Corzano e Paterno, Castello di Ama, San Felice, Livernano, Meleta, Giovanni Panizzi, Fattoria Colle Verde, Fattoria dell'Uccelliera, Fattoria di Montellori, San Fabiano Calcinaia, Fattoria del Cerro, Gualdo del Re, Isole e Olena, Villa Calcinaia, Avignonesi, Fattoria di Felsina, Castellare di Castellina, Fattoria di Nozzole, Cennatoio, Marchesi De' Frescobaldi, Tenuta del Terriccio, Coltibuono, Castello di Verrazzano

Emilia Romagna

Colli Bolognesi - in purezza

Colli di Faenza - da solo o  in uvaggio

Colli d'Imola - da solo o in uvaggio

Colli di Scandiano e di Canossa - da solo o  in uvaggio

Colli Piacentini - da solo o  in uvaggio

Produttori di interesse: Vallona, Umberto Cesari, Vigneto delle Terre Rosse, Tre Monti, Drei Donà Tenuta la Palazza

Marche

Produttori di interesse: Boccadigabbia, Villa Pigna, Ercole Velenosi, Umani Ronchi, La Monacesca

Umbria

Assisi - in uvaggio

Colli del Trasimeno - in uvaggio

Orvieto - in uvaggio

Torgiano - da solo o in uvaggio

Produttori di interesse: Castello della Sala, Rio Grande, Decugnano dei Barbi, Tenuta Le Velette

Lazio

Produttori di interesse: Casale del Giglio, Marisa Taffuri, Villa Gianna, Castel De Paolis, Tenuta Mottura

Abruzzo e Molise

Controguerra - da solo o in uvaggio

Molise - in uvaggio

Produttori di interesse: Dino Illuminati, Ciccio Zaccagnini, Gianni Masciarelli

Puglia

Castel del Monte - da solo o in uvaggio

Galatina - da solo o in uvaggio

Lizzano - in uvaggio

Salice Salentino - in uvaggio

Produttori di interesse: Rosa del Golfo, Leone De Castris, Francesco Candido, Cosimo Taurino

Calabria

Scavigna - in uvaggio

Produttori di interesse: Librandi, Dattilo, Cantine Statti, Giovan Battista Odoardi

Sicilia

Contea di Sclafari - da solo o in uvaggio

Contessa Entellina - da solo o in uvaggio

Delia Nivolelli - da solo o in uvaggio

Menfi - da solo o in uvaggio

Sambuca di Sicilia - da solo o in uvaggio

Sciacca - in uvaggio

Produttori di interesse: Planeta, Tasca d'Almerita, Abbazia Santa Anastasia, Cantine Torrevecchia, Tenuta di Donnafugata, Spadafora, Benanti, Settesoli, COS, Duca di Salaparuta, Firriato

Sardegna

Alghero - da solo o in uvaggio

Produttori di interesse: Cantina Sociale di Cantadi

FRANCIA

Lo Chardonnay trova il terreno ideale in Bourgogne e Champagne, ma da un po' di tempo viene coltivato con successo anche nella Loire e nel sud, dove è utilizzato per i Vins de Pays. Dato l'ampio numero di zone e produttori, ci limiteremo a citare i più significativi.

BOURGOGNE

Auxey-Duresses (vini di buona qualità a prezzi accessibili)

Produttori di interesse: Jean François Coche-Dury, Olivier Leflaive, Jean-Pierre Diconne

Beaune (è fra le maggiori città vitivinicole del mondo, spesso sottovalutata)

Produttori di interesse: Bouchard Père et Fils, Joseph Drouhin, Louis Jadot

Chablis (bianchi secchi, complessi e di straordinaria freschezza)

Produttori di interesse: Domaine François Raveneau, Domaine Long-Depaquit, La Chablisienne (eccellente cooperativa), René et Vincent Dauvissat, Joseph Drouhin, Louis Michel, Gilbert Picq, Verget, Corinne et Jean-Pierre Grossot, Jean Durup, Jean Marc Brocard, Christian Adine, Pascal Bouchard, Simonnet-Fèbvre

Chassagne-Montrachet (famosa per i rossi, negli ultimi anni ha avuto un'escalation proprio con lo Chardonnay, ed ora i vitigni bianchi superano il 60%)

Produttori di interesse: Domaine Ramonet, Gagnard-Delagrange, Guy Amiot, Louis Jadot

Corton-Charlemagne (sottozona di Corton, tutti Grand Cru a Chardonnay, vini ricchi, speziati, capaci di lunghissimo invecchiamento)

Produttori di interesse: Louis Jadot, Domaine Bonneau du Martray, Coche-Dury, Louis Latour

Mâcon e Mâcon-Villages (qualità variabile da comune ad eccellente)

Produttori di interesse: Louis Latour, Jean Thevenet, André Bonhomme, J.-J. Vincent

Mersault (vini molto gradevoli e aromatici)

Produttori di interesse: Domaine des Comtes Lafon, Coche-Dury, Jean-Philippe Fichet, Genot-Boulanger, Latour-Guiraud, Jacques Prieur

Montagny (unico caso in Francia, qui tutti i vini con gradazione di almeno 11,5% sono clasificati Premier Cru)

Produttori di interesse: Louis Latour, Château de la Saule, Coopérative des Caves de Buxy, Maurice Bertrand et François Juillot, Jean Vachet

Pernand-Vergelesses (vini delicati dal gusto di frutta, capaci di buon invecchiamento)

Produttori di interesse: Joseph Drouhin, Rollin Père et Fils, Louis Latour, Dubreuil-Fontaine, Chandon de Briailles, Antonin Guyon

Pouilly-Fuissé (sono i Bourgogne bianchi più rinomati al mondo, pur oscillando dall'ordinario al sublime, qui alcuni produttori usano le barriques)

Produttori di interesse: J.-J. Vincent, Daniel et Martine Barraud, Michel Delorme, Joseph Drouhin, René Guérin, Georges Duboeuf, La Soufrandise, Jean-Marie Guffens, J.A. Ferret

Puligny-Montrachet (comprende quattro dei Grands Crus bianchi più prestigiosi al mondo, anche qui si fa uso del rovere)

Produttori di interesse: Louis Carillon, Domaine Leflave, Louis Jadot, Guy Amiot, Chartron et Trébuchet, Louis Latour, Joseph Drouhin, Duc de Magenta, Jacques Prieur, Coche-Dury, Henry Clerc, Château de Puligny-Montrachet

Saint Aubin (bianchi di medio corpo, vivaci, in alcuni casi affinati in rovere)

Produttori di interesse: Roux Père et Fils, Château de Puligny-Montrachet, Jean-Claude Bachelet, Marc Colin, Hubert Lamy-Monnot, Henri Prudhon, Olivier Leflaive

Saint Véran (vini ricchi, secchi e leggeri con caratteristiche note minerali)

Produttori di interesse: Georges Duboeuf, Jacques Saumaize, Roger Luquet, Corsin des Deux Roches.

CHAMPAGNE

Di questa regione, famosa in tutto il mondo, elenchiamo i produttori principali con la descrizione delle caratteristiche dei loro vini.

Produttori di interesse:

Billecart-Salmon - produce tutte le tipologie di Champagne, fra cui il miglior rosé della regione, il Cuvée Elisabeth Salmon; il punto di forza di questa piccola azienda a conduzione familiare è nella finezza e nella delicatezza dei suoi prodotti.

Bollinger - ricchi, complessi, molto aromatici, con netti sentori di lievito; da non perdere i Grande Année e i Vieilles Vignes Françaises, gli unici ottenuti da viti non innestate su ceppo americano.

Gosset - è la più antica azienda produttrice di vino al mondo (1584), i suoi Champagne maturano molto lentamente ed hanno un caratteristico gusto di biscotto; notevoli il Célébris d'annata e il Grande Réserve.

Alfred Gratien - vini dal gusto tradizionale, aromatico, al sapore di biscotto; Cuvée Paradis Vintage Brut.

Charles Heidsieck - questa casa, negli ultimi anni, ha fatto passi da gigante; da non perdere il Brut Résérve Mise en Cave e il Cuvée des Millénaires.

Henriot - Joseph Henriot predilige lo Chardonnay nei suoi Champagne, che sono ricchi di profumi e sentori tostati; da provare il Blanc de Blancs.

Jacquesson - questa azienda adotta in alcuni suoi vini il dégorgement tardif; i suoi Champagne sono particolarmente cremosi e maturi, pur mantenendo una certa freschezza; interessantissimi il Blanc de Blancs e il Perfection, uno fra i migliori non-vintage.   

Krug - il più sontuoso tra tutti gli spumanti, non da tutti apprezzato; è ideale a pasto, meno da solo; utilizza una percentuale elevata di vino maturo che gli dona una particolare ricchezza. Vanno assolutamente provati il Grande Cuvée e il Rosé, tutti e due non millesimati.

Laurent-Perrier - grande azienda produttrice non solo di quantità ma anche di qualità; qui la presenza del Pinot Noir si avverte maggiormente. Da acquistare la Grand Siècle Cuvée Alexandre.

Moët et Chandon - sicuramente il più noto, anche in Italia, produce il famoso Dom Pérignon Prestige Cuvée, uno spumante estremamente longevo che dà il meglio di se dopo almeno dieci anni. Molto interessante anche il Brut Impérial d'annata.

Pol Roger - ideale per chi ama gli Champagne delicati e fini. Qui Pinot Noir, Chardonnay e Pinot Meunier vengono utilizzati in ugual misura. Cuvée Sir Winston Churcill, Extra Dry, Cuvée Résérve Spéciale

Pommery - i suoi vini conservano uno stile leggero e delicato. Da provare il Royal Apanage e il Cuvée Louise (figlia del fondatore).

Roederer - azienda di fama internazionale; il suo prodotto più ricercato è il Cristal Brut (tipica la bottiglia trasparente), ma anche il Cristal Rosé è notevole.Il Pinot Noir però è dominante.

Ruinart - è la più antica casa produttrice di Champagne. Qui è lo Chardonnay a imporsi; provate il Brut o il Blanc de Blancs.

Salon - questa azienda produce un solo vino e nelle annate migliori; si tratta del Blanc de Blancs Cuvée, da non perdere. 

Taittinger - i suoi vini sono leggeri e cremosi, con prevalenza di Chardonnay. Il migliore è il Comtes de Champagne Prestige Cuvée, forse il miglior Blanc de Blancs in assoluto.

Veuve Clicquot - altra casa molto conosciuta anche in Italia, dove però, si trovano più facilmente i prodotti base, non sempre esaltanti. Invece è assolutamente da provare La Grande Dame, una delle migliori Prestige Cuvée.

CALIFORNIA

Napa Valley 

Produttori di interesse: Acacia, Cakebread, Château Montelena, Château Woltner, Clos du Val, Cuvaison, Freemark Abbey, Mayacamas, Robert Mondavi, Newton Vineyards, Joseph Phelps, Schafer Vineyards, Stag's Leap Wine Cellars, Stony Hill, Trefethen

Santa Barbara 

Produttori di interesse: Byron Vineyard, Au Bon Climat, Firestone, Sanford

Sonoma

Produttori di interesse: DeLoach Vineyards, Hanzell, Iron Horse Vineyards, Kenwood Vineyads, Kistler Vineyards, Kunde Estate, Matanzas Creek, Simi, Sonoma-Cutrer Vineyards

AUSTRALIA

Adelaide Hills

Produttori di interesse: Petaluma

Coonawarra

Produttori di interesse: Katnook Estate

Geelong

Produttori di interesse: Bannockburn

Yarra Valley

Produttori di interesse: Coldstream Hills, De Bortoli, Saint Huberts, Seville Estate, Tarrawarra

Margaret River

Produttori di interesse: Leewin Estate, Cullens Wines, Pierro

Hunter Valley

Produttori di interesse: Evans Family, Lake's Folly, Tyrrell

NUOVA ZELANDA

Marlborough

Produttori di interesse: Grove Mill, Cloudy Bay, Vavasour, Wither Hills

Martinborough

Produttori di interesse: Ata Rangi, Dry River, Palliser Estate

Hawkes Bay

Produttori di interesse: Brookfields, Te Mata

Nelson

Produttori di interesse: Neudorf

CILE

Uno dei paesi emergenti, da tenere attentamente sotto osservazione; sono ormai alcuni anni che, grazie all'apporto di enologi francesi, americani e cileni, sono cambiate le metodologie, sono state rinnovate le attrezzature (le vecchie botti di legno sono state ormai rimpiazzate dalle vasche d'acciaio). Uno dei vitigni dai quali si stanno ottenendo ottimi risultati è proprio lo Chardonnay, soprattutto nella zona viticola di Casablanca.

Casablanca

Produttori di interesse: Caliterra, Santa Isabel Estate, Concha y Toro, Erràzuriz, Villard

Maipo

Produttori di interesse: Viña Porta, Viña Santa Rita, Undurraga

Rapel

Produttori di interesse: Torreón de Paredes

ISRAELE

Produttori di interesse: Golan Winery:

In questo paese, non certo famoso per la produzione di vino, a tutt'oggi privo di denominazioni d'origine, esiste da quasi 20 anni, questa azienda degna del massimo interesse, attrezzata con cantine modernissime e tecnici californiani estremamente preparati, in grado di sfornare da almeno un decennio uno fra i migliori Chardonnay del mondo, chiamato Yarden, più volte premiato (mitica la '90, ma grandi anche le ultime '97 e '98). Per chi volesse acquistarlo, l'importatore ufficiale è Gaja Distribuzione. 

Guida dei vitigni