Guida dei vitigni
   Erbaluce

E' uno dei vitigni a bacca bianca piemontesi pių antichi, le cui origini rimangono ancora misteriose, anche se si ritiene provenga dalle umide valli prealpine a nord di Torino. Il suo nome č dovuto al fatto che i grappoli, nei periodi autunnali, acquistano riflessi ramati e rosati sotto la luce del sole (alba-lucente). Ha molti sinonimi, fra cui Albaluce, Uva Rustia, Erbalus, Bianchera e Bianc Roustė. Con questo vitigno si producono vini secchi, spumanti, passiti e passiti liquorosi. Molto rinomato č il Caluso Passito. Ha foglia media, pentalobata, di colore verde chiaro; grappolo medio-lungo a forma conica allungata, talvolta alato, di compattezza media; acino sferico, medio, con buccia di colore giallo ambrato, ricca di pruina.

Segue un elenco di tutte le D.O.C. dove č consentito l'utilizzo di questo vitigno e una selezione di produttori che ne fanno uso in almeno uno dei loro vini.

Piemonte

Canavese - in purezza

Colline Novaresi - in purezza

Coste della Sesia - in purezza

Erbaluce di Caluso o Caluso - in purezza

Produttori di interesse: Orsolani, Ferrando & C., Cieck, Antoniolo, La Cella di S.Michele, Bersano

Guida dei vitigni