Incrocio Terzi n.1

Origini:

Vitigno a bacca nera ricavato dall'incrocio fra barbera e cabernet franc effettuato dal viticoltore bergamasco Riccardo Terzi. E' coltivato prevalentemente nelle province di Bergamo e Brescia, dove è inserito fra i vitigni raccomandati, mentre è autorizzato nella provincia di Sondrio. Ha buona produttività e fornisce un colore intenso al vino, anche se viene generalmente vinificato in unione con altri vitigni.

 

Caratteristiche e esigenze ambientali e colturali:

Ha foglia media, pentagonale, pentalobata; grappolo medio, piramidale, a volte provvisto di una o due ali, mediamente compatto; acino medio, rotondeggiante-ovoide, con buccia ricca di abbondante pruina, di media consistenza, di colore blu-nero. La polpa ha succo incolore e sapore neutro. Ha produzione buona e costante, non presenta particolari esigenze pedologiche, ben si adatta ai sistemi di allevamento tradizionali come la pergola con potatura abbastanza ricca.

Malattie e avversità:

Nelle annate particolarmente piovose può subire l'attacco della botrite, mentre non ha particolare tolleranza alle principali malattie crittogamiche e alle avversità climatiche.

Segue, per regione, un elenco di tutte le D.O.C. e D.O.C.G. dove è consentito l'utilizzo di questo vitigno e una selezione di produttori che ne fanno uso in almeno uno dei loro vini.

Lombardia:

 - Cellatica - 10÷15%

Produttori di interesse:

 - Ca' del Vènt
Guida dei vitigni
© laVINIum.com - Tutti i diritti riservati
E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito.
Il collegamento al data base della guida è vietato senza esplicita autorizzazione
della direzione editoriale.
lavinium@lavinium.com