laVINIum Home Page
Guida dei vitigni
Tocai Friulano

Vitigno a bacca bianca, di origini ancora nebulose, il Perusini (1935) riteneva fosse stato importato dall'Ungheria in Veneto e Friuli, ma non presenta alcuna somiglianza con i vitigni di quella regione. Il Dalmasso (1937) citò documenti che attestavano la coltivazione di un vitigno chiamato "Tocai" in Veneto, risalenti al 1771. Le ultime ricerche lo identificherebbero con il Sauvignonasse, vitigno ormai scomparso in Francia, ma presente in notevole quantità in Cile. I sinonimi più utilizzati sono Tocai Bianco, Tocai Italiano, Trebbianello, Cinquien, Sauvignon Vert, Sauvignonasse, Malaga, Blanc Doux, Sauvignon à gros grains, Sauvignon de la Corrèze. Viene ancora erroneamente confuso con il Tokay, che è il nome di un vino Ungherese. Ha foglia medio-grande, orbicolare o pentagonale, trilobata; grappolo medio, tronco-piramidale, piuttosto compatto, provvisto di due ali, di cui una talvolta molto pronunciata; acino medio, sferoidale con buccia giallo-verde ricoperta di pruina. E' un vitigno molto produttivo e costante, soffre l'umidità, è sensibile al marciume del grappolo, al mal dell'esca, a peronospora e oidio. Viene coltivato prevalentemente a Guyot, Casarsa e Cordone speronato.    

Segue, per regione, un elenco di tutte le D.O.C. dove è consentito l'utilizzo di questo vitigno e una selezione di produttori che ne fanno uso in almeno uno dei loro vini.

Veneto

Bagnoli di Sopra o Bagnoli - 20÷60%

Bianco di Custoza - 5÷30%

Colli Berici - 90%÷100% ("Tocai Italico")

Colli Euganei - 20÷40% ("Bianco"), 90%÷100% ("Tocai Friulano")

Lison-Pramaggiore - 90%÷100% ("Tocai Italico")

Merlara - 50÷70% ("Bianco"), 85%÷100% ("Tocai")

Piave o Vini del Piave - 95%÷100% ("Tocai Italico")

Produttori di interesse: Cavalchina, Le Vigne di San Pietro

Friuli Venezia Giulia

Colli Orientali del Friuli - 85%÷100% ("Tocai Friulano")

Collio o Collio Goriziano - 100% ("Tocai Friulano")

Friuli Annia - 90%÷100% ("Tocai Friulano")

Friuli Aquileia - 90%÷100% ("Tocai Friulano")

Friuli Grave - 100% ( "Tocai Friulano")

Friuli Isonzo o Isonzo del Friuli - 100% ( "Tocai Friulano")

Friuli Latisana - 90%÷100% ( "Tocai Friulano")

Produttori di interesse: Davino Meroi, Girolamo Dorigo, Miani, Castello di Spessa, Roncùs, Russiz Superiore, Mario Schiopetto, Villa Russiz, Cav. Bortolusso, Paolo Rodaro, Borgo del Tiglio, Borgo San Daniele, Colle Duga, Mauro Drius, Livio Felluga, Marco Felluga, Edi Keber, Renato Keber, Roberto Picech, Alessandro Princic, Dario Raccaro, Ronco del Gelso, Oscar Sturm, Franco Toros, Vigna del Lauro, Valentino Butussi, Eugenio Collavini, Adriano Gigante, Ca' Ronesca, Venica & Venica, Paolino Comelli, Borgo Conventi, Colmello di Grotta, Vinnaioli Jermann, Tenuta Villanova, Di Lenardo, Walter Filiputti, Le Vigne di Zamò, Ronchi di Manzano, Ronco delle Betulle, Bastianich, Dario e Luciano Ermacora, Teresa Raiz, Rocca Bernarda, Roberto Scubla, La Viarte, Le Due Terre, Ascevi-Luwa, Livon, Ronco del Gnemiz, Villa Chiopris, Russolo, Volpe Pasini

Lombardia

Garda o Garda Classico - 85%÷100% ("Tocai")

Garda Colli Mantovani - 85%÷100% ("Tocai Italico")

S.Martino della Battaglia - 80%÷100%

Guida dei vitigni