Guida dei vitigni

    Trebbiano di Soave

Detto anche Trebbiano di Lugana, di Verona, Turbiana, Terbiana, vitigno a bacca bianca coltivato nella zona del veronese e del bresciano, spesso vinificato assieme al Garganega. Fa parte della famiglia dei Trebbiani; di questa varietà sono coltivati oltre 2.000 ha, concentrati prevalentemente in Veneto. Matura leggermente più tardi del Trebbiano Toscano (metà ottobre). Ha foglia media, pentagonale, trilobata; grappolo medio, allungato a piramide, con un'ala, piuttosto compatto; acino medio, sferico, con buccia verdastra e punteggiata, spessa e consistente. Il suo miglior contributo lo dà come apporto al Garganega nel Recioto di Soave.

Segue, per regione,  un elenco di tutte le D.O.C. e D.O.C.G. dove è consentito l'utilizzo di questo vitigno e una selezione di produttori che ne fanno uso in almeno uno dei loro vini.

Lombardia

Capriano del Colle - da solo o in uvaggio

Garda Colli Mantovani - in uvaggio

Veneto

Colli Berici - in uvaggio

Gambellara - in uvaggio

Lessini Durello - in uvaggio

Recioto di Soave - in uvaggio

Soave - in uvaggio

Produttori di interesse: Leonildo Pieropan, Roberto Anselmi, Ca' Rugate, La Cappuccina, Sandro e Claudio Gini, Inama, Romano Dal Forno, Umberto Portinari, La Biancara, Zenato, Ottella, Suavia, Ca' dei Frati

Guida dei vitigni