Vernaccia di S.Gimignano

Vernaccia di S. Gimignano

Origini:

Questo vitigno appartiene ad un gruppo che comprende varietà molto diverse fra loro, come collocazione territoriale, ma simili nelle caratteristiche organolettiche. Il nome Vernaccia potrebbe provenire da Vernazza, la località delle Cinque Terre (Liguria) famosa per l'omonimo vino bianco, oppure da Garnacha o Grenache, vitigni spagnolo e francese. Ma potrebbe derivare anche da vernaculus, dal tardo latino, che definiva tutto ciò che proveniva da un dato luogo, autoctono, non importato. La Vernaccia di S.Gimignano ha origini antichissime, se ne parla già nel 1276, negli archivi comunali di S. Gimignano, infatti il vino omonimo era utilizzato per gli scambi commerciali o per donazioni a ricchi principi come i Medici. Una descrizione dettagliata del vitigno viene fatta dal Fregola nel 1932. Di fatto viene coltivato quasi esclusivamente nella provincia di Siena.

 

Caratteristiche e esigenze ambientali e colturali:

Ha foglia media, orbicolare e quinquelobata o trilobata; grappolo grosso e allungato, piramidale, con possibilità di un'ala, semi-compatto; acino medio, discoide, con buccia pruinosa, di medio spessore, di colore variabile da verde-giallastro ad ambrato, a seconda dell'esposizione solare. Predilige terreni argilloso-calcarei e silicio-tufacei; le forme di allevamento più utilizzate sono il Guyot modificato e l'archetto toscano senza sperone; necessita di potatura medio-lunga, ha produzione costante e abbondante.

Malattie e avversità:

E' un vitigno con ottime capacità di resistenza alla maggior parte dei parassiti tipici della vite, si adatta bene a qualsiasi clima e non ha bisogno di particolari attenzioni dal punto di vista nutrizionale.

Segue, per regione, un elenco di tutte le D.O.C. e D.O.C.G. dove è consentito l'utilizzo di questo vitigno e una selezione di produttori che ne fanno uso in almeno uno dei loro vini.

Toscana

Colli dell'Etruria Centrale - 0÷50%

San Gimignano - 0÷20% (Vin Santo)

Vernaccia di S.Gimignano - 90÷100%

Produttori consigliati

Giovanni Panizzi, Teruzzi & Puthod, Fattoria di Pancole, Fattoria Paradiso, Montenidoli, Mormoraia, Guicciardini Strozzi, Il Lebbio, La Lastra, Casa alle Vacche, Poderi del Paradiso, Vincenzo Cesani, Ca' del Vispo, La Rampa di Fugnano, Palagetto, Tenuta Le Calcinaie, Pietrafitta, Signano, F.lli Vagnoni

Guida dei vitigni